POSTE VITA – LONG TERM CARE

L’obiettivo della copertura è fornire ai dipendenti delle Società iscritte ad EBiNATun solido ed efficace sostegno economico in caso di non autosufficienza causata da malattia o infortunio. La garanzia opera anche in caso di non autosufficienza causata da deficit cognitivi sopravvenuti. Al verificarsi dell’evento di non autosufficienza, l’Assicurato percepirà una rendita pari a 1.000 euro/mese vita natural durante, erogata da Poste Vita direttamente a beneficio dell’Assicurato. La rendita è di importo fisso ed è esente da IRPEF.

Assicurati

Tutti i dipendenti a tempo indeterminato e determinato, pieno e parziale, in forza tempo per tempo durante il periodo di validità della Convenzione, dipendenti dalle società e consorzi concessionari di autostrade e trafori che applicano il CCNL di Settore e regolarmente versano alla CONTRAENTE EBiNAT la contribuzione stabilita dal contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) da esse applicato.

I pensionati che maturino il diritto alla pensione di vecchiaia o vecchiaia anticipata nel periodo di vigenza della copertura a titolo individuale con onere a proprio carico purchè in continuità assicurativa con la copertura in forma collettiva.

Età per la sottoscrizione

L’età assicurativa, ai fini della sottoscrizione, deve essere almeno pari a 18 anni e non superiore a 70 anni. La copertura assicurativa non è rinnovabile se alla data del rinnovo l’assicurato abbia superato l’età massima sopra indicata.

Durata

La Convenzione ha durata pari a due anni e mezzo. Il contratto decorre a partire dal 1.06.2019 e scade alle ore 24:00 del 31.12.2021.

Premio

Il Premio annuale, dovuto dal Contraente per ciascun Assicurato, è determinato in relazione alle garanzie oggetto della copertura assicurativa ed è pari a 20 Euro per gli Assicurati lavoratori e 26 Euro per la categoria dei pensionati.

Il premio viene corrisposto a Poste Vita tramite bonifico bancario.

Per i nuovi Assicurati inseriti in copertura nel corso del periodo assicurativo, il premio viene calcolato in proporzione alla durata della copertura.

Coperture

Nel caso in cui all’Assicurato sia riconosciuto uno Stato di Non Autosufficienza, verrà garantita la corresponsione di una rendita mensile vitalizia posticipata, pari a Euro 1.000 al mese.

Condizioni di non assicurabilità

Gli Assicurandi non devono rientrare in una di queste condizioni:

• avere bisogno dell’aiuto di un terzo, al momento dell’inizio copertura, per almeno uno degli atti ordinari della vita quotidiana;

• aver diritto, aver richiesto o percepire una pensione di invalidità, che corrisponda ad un livello di incapacità superiore al 25%;

• essere affetti da Alzheimer, Parkinson, altre demenze senili, sclerosi multipla, SLA, avere postumi invalidanti da ictus o diabete complicato da neuropatie e/o angiopatie;

Per «Stato di Non Autosufficienza» conseguente a malattia, infortunio o perdita di forze, si intende una condizione tale da aver bisogno dell’assistenza di un’altra persona per lo svolgimento di almeno 3 su 6 delle attività ordinarie della vita quotidiana, per un periodo di tempo non inferiore a 90 giorni continuativi

Le Attività ordinarie della vita quotidiana (ADL) considerate ai fini della valutazione dello Stato di non Autosufficienza sono:

1. lavarsi;
2. vestirsi, svestirsi;
3. nutrirsi;
4. andare in bagno;
5. muoversi;
6. spostarsi.

Viene altresì riconosciuto in stato di non autosufficienza, indipendentemente dal fatto che vi sia l’incapacità di svolgere almeno 3 su 6 delle attività ordinarie della vita quotidiana, l’Assicurato che sia affetto da una patologia nervosa o mentale dovuta a causa organica che abbia determinato la perdita delle capacità cognitive.

Esclusioni

• dolo del Contraente o dell’Assicurato;
• tentato suicidio e autolesionismo dell’Assicurato;
• partecipazione attiva dell’Assicurato a delitti dolosi;
• partecipazione dell’Assicurato a fatti di guerra, salvo che non derivi da obblighi verso lo Stato Italiano;
• partecipazione attiva dell’Assicurato a insurrezioni, tumulti popolari, operazioni militari, ribellioni, rivoluzioni;
• malattie intenzionalmente procurate, alcoolismo, uso non terapeutico di psicofarmaci e stupefacenti, allucinogeni;
• negligenza, imprudenza ed imperizia nel seguire consigli medici;
• incidente di volo se l’Assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzato al volo o se viaggia in qualità di membro dell’equipaggio;
• guida di veicoli e natanti a motore per i quali l’Assicurato non sia regolarmente abilitato a norma delle disposizioni in vigore;
• malattie, malformazioni, stati patologici e lesioni dell’Assicurato, verificatisi prima della data di decorrenza dell’Assicurazione;
• trasformazioni o assestamenti energetici dell’atomo, naturali o provocati, e accelerazione di particelle atomiche;
• problemi mentali o del sistema nervoso non riconducibili ad una causa organica;
• di infortuni derivanti dalla pratica di sport estremi e pericolosi;
• fabbricazione e/o lavorazione di esplosivi, tossici, e corrosivi e dall’uso di attrezzature per l’effettuazione di lavori subacquei;
• abuso di alcolici e psicofarmaci e dall’uso non terapeutico di stupefacenti ed allucinogeni.

Liquidazione delle prestazioni

I documenti necessari a verificare l’effettiva esistenza dell’obbligo di pagamento e ad individuare gli aventi diritto, ai fini della liquidazione dei sinistri, dovranno essere preventivamente inviati mediante raccomandata Poste Vita S.p.A. Liquidazioni Vita Viale Beethoven, 11 00144 Roma oppure mediante mail al seguente canale: sinistrivita@postevita.it.

Nella comunicazione con cui si chiede l’avvio della prevista procedura, occorre precisare:
- che la richiesta è in applicazione della convenzione EBiNAT/PosteVita sottoscritta il 6 maggio 2019;
- gli estremi anagrafici del dipendente assicurato;
- la società autostradale di appartenenza quale contribuente dell’Ente;
- i riferimenti telefonici e l’indirizzo email del dipendente assicurato.
Sarà poi cura della Compagnia richiedere la necessaria documentazione sanitaria.

Inoltre, inviare una email a EBiNAT, al seguente indirizzo di posta elettronica: prestazioni.assicurative@ebinat.org informando che è stata inviata richiesta alla Compagnia e comunicando solamente gli estremi anagrafici e la società di appartenenza.

Durata

La Convenzione ha durata pari a due anni e mezzo. Il contratto decorre a partire dal 1.06.2019 e scade alle ore 24:00 del 31.12.2021.

**********


UNIPOLSAI - TEMPORANEA CASO MORTE

Oggetto dell’assicurazione è la copertura contro il rischio di morte derivante esclusivamente da malattia.

È una assicurazione collettiva (o di gruppo) che da attuazione all’articolo 56, punto 6, del CCNL Autostrade e Trafori del 29 luglio 2016.

L’assicurazione copre tutti i dipendenti (con contratto a tempo indeterminato o determinato, pieno o parziale) ai quali si applica il CCNL Autostrade e Trafori del 29 luglio 2016: costoro sono obbligatoriamente inseriti in polizza.

La garanzia opera previo pagamento del relativo premio pro-capite fissato in 19,90 euro.

Il capitale assicurato è pari a 10.000 euro.

Per gli assicurati che hanno un figlio disabile il capitale assicurato è elevato a 20.000 euro.

È coperto anche il rischio di morte causata da Sindrome da Immunodeficienza Acquisita (AIDS).

Per l’inserimento in polizza non è richiesta la compilazione del questionario sanitario.

Ai fini dell’inserimento in polizza, EBINAT trasmette periodicamente ad UnipolSai, mediante un tracciato record concordato (definito nel rispetto dI quanto previsto dalla normativa più recente in materia di privacy) l’elenco degli assicurati corredato dai dati relativi a data di nascita, sesso, codice fiscale e capitale assicurato.

Copertura aggiuntiva volontaria

Gli assicurati possono chiedere di aumentare il capitale assicurato di ulteriori 20.000 euro. Il costo è pari a 48,00 euro a carico dell’assicurato che chiede la copertura aggiuntiva. La copertura viene attivata previa sottoscrizione di apposito modulo di adesione contenente una dichiarazione di «buono stato di salute». I beneficiari delle prestazioni assicurate sono gli eredi testamentari o, in mancanza, gli eredi legittimi dell’assicurato in parti eguali.
Le modalità operative sono comunicate in separata documentazione.

Modalità per comunicare un decesso

Una email ai seguenti indirizzi di posta elettronica: silvia.cavallo.01331@unipolsai.it damiana.giorgini.01331@unipolsai.it e per c.c. aldo.ortolani.01331@unipolsai.it
precisando quanto segue:
- che la richiesta è in applicazione della convenzione EBiNAT/UnipolSai n. 5500044 sottoscritta il 6 maggio 2019;
- gli estremi anagrafici e la data del decesso del dipendente assicurato, indicandone nella malattia la sua causa;
- la società autostradale di appartenenza, quale contribuente dell’Ente;
- i riferimenti telefonici e l’indirizzo e-mail dell’erede che firma la lettera.
Sarà poi cura della Compagnia richiedere la necessaria documentazione sanitaria.

Durata

Inviare inoltre a EBiNAT, al seguente indirizzo di posta elettronica: prestazioni.assicurative@ebinat.org informazione che è stata inoltrata richiesta alla Compagnia e comunicando solamente gli estremi anagrafici, la società di appartenenza e la data del decesso del dipendente assicurato.

La convenzione sottoscritta tra EBiNAT ed UnipolSai esplica i suoi effetti a decorrere dal 01/06/2019 e scade il 31.12.2022.