In attuazione dell’accordo sindacale stipulato tra le Fonti Istitutive il 25 novembre scorso, EBiNAT ha provveduto nei giorni scorsi ad erogare alle Società Autostradali gli importi necessari a garantire l’integrazione delle retribuzioni perse dalle lavoratrici e dai lavoratori collocati in cassa COVID19 nella prima fase dell’emergenza epidemiologica.

Le lavoratrici e i lavoratori del settore Autostradale riceveranno, con la busta paga del corrente mese di febbraio, importi aggiuntivi alla retribuzione spettante, in misura tale da garantire, sommato a quanto a suo tempo eventualmente percepito dall’INPS (o anticipato dall’azienda), il 100% di una retribuzione oraria convenzionale individuata dalle Parti in minimo tabellare, EDR 1997 e un numero medio forfettario di scatti di anzianità pari a 6,3.

Tali importi aggiuntivi saranno sottoposti a regime di tassazione ordinaria, come da normativa vigente.

L’impegno economico complessivo dell’Ente è risultato superiore ai 6,2 milioni di euro, senza alcun costo aggiuntivo a carico né delle Società né dei lavoratori.

Roma, 25 febbraio 2021

IL CONSIGLIO DIRETTIVO EBiNAT

Raccomanda agli amici

Allegato

Scarica